Burrito vegan


 Pubblicato il     in  


Una versione vegana di uno dei più famosi piatti messicani.


Ingredienti per 2 persone

Per le tortillias:
150 g di farina normale o di mais
1 cucchiaio abbondante di olio evo
50 ml di acqua
sale
un pizzico di bicarbonato

Per il ripieno:
1 peperone
1 cipolla
100 g di riso
100 g fagioli in latta
pomodori a pezzetti
insalata a piacere
1 pizzico di peperoncino
sale e pepe
coriandolo fresco (facoltativo)
80 g di macinato di soia o seitan
salsa di pomodoro

Per la guacamole:
un avocado maturo grande
limone
lime
sale e pepe

Preparazione
Affettare cipolla e peperone e farli arrostire sulla piastra fino a renderli croccanti. Intanto cuocere il riso in abbondante acqua salata, quindi procedere a reidratare il macinato di soia (oppure tagliare il seitan a pezzi piccolissimi) e farlo cuocere per circa 15 minuti in una padella con uno spicchio di aglio e mezzo barattolo di salsa di pomodoro. Quando sarà pronto, aggiungere il riso e i fagioli e mescolare.
Preparare la guacamole schiacciando la polpa dell’avocado con una forchetta e condire con due cucchiai di succo di lime e due di succo di limone, sale e pepe nero.
In una ciotola, versare gli ingredienti per la tortilla e iniziare a impastare fino ad ottenere una palla liscia come quella dell’impasto per la pizza. Dividere il panetto in palline uguali e tirare con il mattarello fino ad ottenere delle piadine sottilissime.
Scaldare una padella antiaderente e far cuocere le tortillas pochi secondi per lato, fino a quando non si formeranno le classiche macchie più scure. Attenti a non farle diventare troppo secche, devono restare abbastanza morbide per potersi chiudere!
Assemblare il burrito in questo modo: spalmare un bello strato di guacamole sulla tortillia, aggiungere il riso al ragù (cercando di stare al centro della piadina), i peperoni e le cipolle, peperoncino, l’insalata e i pomodori e per finire salse o coriandolo fresco a piacere. Chiudere il burrito piegando prima il lato basso, poi i due laterali e infine quello più alto, dopodichè rovesciarlo per tenerlo chiuso e servire!